Indietro

Il Premio Aramini fra umiltà e sacrificio

La sindaca Brenda Barnini con Totò Di Natale

Pienone per la 21esima edizione del riconoscimento ad atleti e società che si sono distinte nel corso del 2016. Grande protagonista Totò Di Natale

EMPOLI — La 21a edizione del premio ‘Una città per lo sport’ – Albano Aramini è stata ancora una volta una festa per il mondo sportivo di Empoli.

Sarà ricordata per la grande presenza di riconoscimenti per atlete e società al femminile, come ha voluto sottolineare il sindaco Brenda Barnini, ma anche per il ‘premio alla carriera’ del grande bomber ex Empoli, ex Udinese e della Nazionale, Antonio Di Natale. Totò è stata la assoluta stella della serata visto che da anni non partecipava pubblicamente a un evento a Empoli a causa dei suoi continui impegni sportivi a Udine. Ma attorno al grande campione dello sport più professionistico del panorama italiano c’è stato un ricco corollario di atlete e atleti che rappresentano la vera ricchezza dello sport empolese.

Anche stavolta, ieri sera, lunedì 13 marzo, il cinema teatro ‘La Perla’ era praticamente pieno.

Una serata dalle tante emozioni, presentata da Alessandro Lippi, e accompagnata da suggestive immagini e musiche delle varie imprese dei premiati.

Tanti i presenti, dal sindaco Barnini, all’assessore allo sport Fabrizio Biuzzi, immancabile la presenza gradita e significativa anche dell’ex assessore allo sport Sauro Cappelli e di Dario Del Sordo. Presenti alcuni componenti della commissione giudicatrice e dirigenti e famiglie legati alle società e agli sportivi premiati. Immancabile anche la famiglia Aramini. Inoltre erano in sala anche i cantanti Paolo Vallesi, Andrea Maestrelli e Francesco Guasti.


Ecco l'elenco dei vincitori:

Prima sezione, per i risultati migliori raggiunti a livello promozionale, Empoli Pallavolo

Seconda sezione, società sportiva che ha conseguito il miglior risultato a livello agonistico, Use Rosa Scotti

Terza sezione, atleta che ha conseguito il miglio risultato a livello agonistico: Matteo Carboncini -Hockey Empoli - Flying Donkeys).

Quarta sezione, personaggio empolese che per meriti sportivi ha contribuito a divulgare l’immagine della Città: Antonio Di Natale.

Quinta sezione, per la promozione dello sport a livello sociale: Movimento Shalom.

Sesta sezione, premio giornalistico ‘Antonio Bassi’: Roberto Felici.

Tre le menzioni speciali:


Una all’Use Pallavolo per l’iniziativa che ha visto protagonista il Museo del Vetro di Empoli il cui logo è stato portato sui campi delle categoria a cui partecipa la società empolese grazie alle maglie delle giocatrici nel ruolo di ‘libero. Quindi a Martina Calugi della società Judo Kodokan la quale ha tenuto lezioni per ragazze e ragazzi fuggiti dalla guerra in Siria, ospiti nel campo profughi siriano di Akkarn Halba, nel nord del Libano, gestito dalla scuola Alishan Cultural Center. Infine a Rachele Bruni, ex portacolori della TNT Nuoto Empoli, medaglia d’argento alle ultime olimpiaci di Rio De Janeiro nella 10 km.

Nel corso della serata al Cinema La Perla si sono esibiti Lorenzo e Rachele Beneventano, della società Jump Empoli, campioni italiani di ballo a coppia, Lorenzo campione italiano anche nel singolo: i due fratelli ad aprile 2015 hanno partecipato alla trasmissione “Ballando con le Stelle” su Rai Uno, portando il nome di Empoli alla ribalta della tv nazionale.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it