Indietro

La didattica sperimentale dà i suoi frutti

Secondo i dati dell'istituto comprensivo Don Milani, nella scuola gli esiti delle prove Invalsi sono stati sopra la media toscana

MONTESPERTOLI — Erano presenti 70 genitori, oltre ai rappresentanti dell'amministrazione comunale, all'incontro informativo organizzato dall'istituto comprensivo Don Lorenzo Milani nei giorni scorsi presso la Machiavelli, per presentare l'offerta formativa delle scuole di Montespertoli (infanzia, primaria e secondaria di primo grado) e i risultati ottenuti dagli alunni nel corso dell'anno didattico 2016-17.

Un piano formativo che si contraddistingue per l'applicazione di modelli innovativi e sperimentali, che mettono al centro lo studente ponendo l'attenzione sulla multidimensionalità della persona. La dirigente scolastica Margherita Carloni ha aperto l’incontro con una breve relazione in cui ha sottolineato le motivazioni sociali e pedagogiche che hanno dato l’avvio al progetto del “Don Milani”, che aderisce alla Rete Nazionale delle Scuole Senza Zaino e fa proprio l’Approccio ecologico al curricolo. Si è poi soffermata sui dati che vedono i ragazzi in uscita dall'istituto con punteggi molto alti alle prove Invalsi, i test che hanno lo scopo di valutare i livelli di apprendimento in italiano e matematica degli studenti. Ebbene, dai risultati si evince che gli alunni della Don Milani nel 2016/17 hanno ottenuto risultati significativamente superiori rispetto alla media, sia italiana che regionale.

Per quanto riguarda l'italiano, ad esempio, le scuole di Montespertoli si attestano al 67,2%, contro il 63% della Toscana, il 62,8% del Centro Italia, e il 61,9% nazionale; per la matematica, invece, il dato raggiunto a Montespertoli è del 57,8%, contro il 53% di media in Toscana, il 51,3% del Centro Italia, e il 50% dell'Italia.

Anche i dati dell’Osservatorio Scolastico Provinciale mostrano una minore incidenza di ragazzi montespertolesi bocciati nell'accesso tra la prima e la seconda superiore, rispetto alla maggioranza dei comuni dell’Empolese-Valdelsa: solo il 14,8% degli alunni, infatti, non ha superato il primo anno di scuola secondaria di secondo grado.
Di quelli che invece hanno superato lo scoglio dell'esame finale, il 60% ha scelto di proseguire gli studi in un liceo, mentre il 16,5% ha optato per un istituto professionale e il 23,5% per un istituto tecnico.

Infine, sono stati esposti i risultati del questionario sul clima che si respira nelle scuole di Montespertoli, somministrato ad aprile 2017 a ragazzi, genitori e personale scolastico, che mostrano un generale apprezzamento da parte di tutti. Al termine della presentazione dei risultati, i genitori sono stati coinvolti nei tavoli tematici, nei quali piccoli gruppi di docenti delle scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado li hanno informati sugli aspetti più significativi del Piano Triennale dell’Offerta Formativa: “Archimede in classe”, “Inglese”, “Senza Zaino”, “Fabbrica degli Strumenti”, “Planning delle attività”, “Piano di Inclusione”. Un incontro interattivo in cui ciascun partecipante ha avuto la possibilità di stabilire le proprie aree di interesse, così come fanno ogni giorno gli studenti, per poi scegliere e ruotare tra i vari argomenti proposti. Un modo per permettere ai genitori di conoscere in maniera concreta le metodologie didattiche sperimentali adottate nelle scuole di Montespertoli, con l'obiettivo di condividerle con l’intera comunità. Una scelta molto apprezzata dai partecipanti, che al termine della giornata hanno valutato positivamente l'iniziativa, la prima organizzata con tali modalità interattive da parte dell’Istituto comprensivo.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it