Indietro

Oneri all'Asl, il Comune evita la stangata

Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso del Comune di Empoli che non dovrà restituire 620mila euro di oneri per l'area commerciale all'ospedale

EMPOLI — La decisione del Consiglio di Stato è stata resa nota dalla stessa amministrazione comunale in un una nota. La vicenda riguarda la sentenza del Tar che aveva condannato il Comune, dopo un ricorso della Asl risalente al 2010, al pagamento di oltre 620mila euro di oneri di urbanizzazione versati dall'azienda per il rilascio del permesso a costruire nell'area commerciale nell'ospedale di via Boccaccio. Il Tribunale amministrativo aveva sostenuto la "non debenza" della somma versata. 

Il Comune di Empoli, a sua volta, si è rivolto al Consiglio di Stato facendo ricorso contro la sentenza. Ricorso che è stato accettato. Nella sentenza pubblicata ieri, il Consiglio di Stato spiega che un'opera deve "contribuire con vincolo indissolubile all'erogazione diretta del servizio pubblico" affinché non avvenga il pagamento degli oneri, "non essendo sufficiente un rapporto strumentale tra le opere e il servizio".  Conclusione, il Comune non dovrà rendere i soldi. 


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it