Indietro

Cercano rifiuti e trovano ventimila euro

Protagonisti del ritrovamento gli agenti della municipale, oggi con gli operatori Alia nei boschi per contrastare l'abbandono dei rifiuti

FUCECCHIO — La caccia ai rifiuti abbandonati nei boschi delle Cerbaie frutta 20mila euro. La somma, già posta sotto sequestro, è stata recuperata da una pattuglia del nucleo territoriale di Fucecchio della Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa.

Il fatto è avvenuto intorno alle 17 di oggi, quando gli agenti erano impegnati in località Vedute in un’azione di controllo del territorio insieme agli addetti dellazienda Alia, per recuperare alcuni rifiuti abbandonati, segnalati nei giorni scorsi dal sindaco, ed eventualmente per individuare i responsabili degli abbandoni che avvengono periodicamente in queste zone del territorio fucecchiese.

Gli agenti durante il controllo hanno notato due persone che si aggiravano nel bosco con fare sospetto. Seppur distanti, hanno provato ad inseguirli immediatamente. Presumibilmente spacciatori, per fuggire e sparire nel bosco sono stati costretti a lasciare sul posto molti oggetti in loro possesso tra i quali un pacco chiuso col cellophane che gli agenti hanno recuperato e portato nella sede della Municipale. Qui la scoperta: l’involucro non conteneva sostanze stupefacenti, come si poteva ipotizzare, ma molte banconote suddivise in mazzi da mille euro, per un totale di 20 mila euro.

“Le nostre pattuglie – ha spiegato Annalisa Maritan, comandante della Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa – presidiano costantemente il territorio. Non sempre le nostre azioni destano clamore ma posso assicurare ai cittadini che l’impegno è costante. Mi voglio complimentare con gli agenti che formavano la pattuglia questo pomeriggio per l’attenzione mostrata e per lo spirito di osservazione. Il loro impegno ha dato frutti importanti recuperando un’ingente cifra frutto di un’attività illegale come lo spaccio di stupefacenti”.

“La perdita di una cifra così importante – ha aggiunto il sindaco, Gabriele Toti – è un bel colpo assestato agli spacciatori che si aggirano nei boschi delle Cerbaie. La costante presenza di uomini sul territorio dimostra che la volontà di affrontare la criminalità è forte sia nelle forze dell’ordine che nell’amministrazione che, attraverso la polizia municipale dell’Unione dei Comuni, opera quotidianamente in accordo con i Carabinieri". 

"La collaborazione di tutte le istituzioni è fondamentale in questo senso - ha aggiunto il primo cittadino -. Da parte dell’amministrazione comunale poi ci sono anche altre azioni in termini di contrasto allo spaccio. Abbiamo proposto un’ordinanza, che al momento è al vaglio della Prefettura di Firenze, per responsabilizzare i proprietari dei terreni nei boschi delle Cerbaie. Vorremmo chiedere ai privati interventi di pulizia del sottobosco, controlli periodici delle loro proprietà e la segnalazione di eventuali abbandoni di rifiuti causati da azioni di spaccio o qualsiasi altra situazione anomala. Metteremo in campo tutte le iniziative possibili che ci sono consentite dalla legge, non vogliamo dare tregua agli spacciatori”.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it