Indietro

Cittadinanza onoraria per Liliana Segre

Liliana Segre

Il Comune di Vinci conferisce la cittadinanza onoraria a Liliana Segre. Lunedì 16 dicembre Consiglio comunale aperto per l’approvazione della delibera

VINCI — La città di Vinci è al fianco di Liliana Segre e contro qualsiasi forma di antisemitismo, negazionismo e istigazione all'odio. La posizione ufficiale dell'Amministrazione comunale è chiara e netta e lunedì 16 dicembre verrà “ufficializzata” con il Consiglio comunale aperto che approverà la delibera per il conferimento della cittadinanza onoraria di Vinci alla senatrice Liliana Segre, in conseguenza della mozione presentata dal gruppo Democratici per Vinci.

L'iniziativa è partita a seguito degli insulti e delle minacce subite dalla senatrice superstite dell'Olocausto dopo la sua proposta in Parlamento per l'istituzione di una Commissione monocamerale in tema di hate speech, per il controllo sui fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza.

“Tali azioni contro Liliana Segre - ha chiarito il sindaco di Vinci, Giuseppe Torchia - sono un attacco ai valori fondanti della nostra Repubblica, delle istituzioni e dei principi profondi sui quali si è scritta e si basa la nostra Costituzione. La senatrice rappresenta una delle figure più nobili della nostra Nazione, testimone della tragedia dell’Olocausto, simbolo delle sofferenze che le leggi razziali causarono alla comunità ebraica del nostro paese, memoria vivente dell’orrore vissuto da tanti cittadini italiani deportati nei campi di sterminio. E noi, con il conferimento della cittadinanza onoraria, vogliamo manifestarle la nostra piena solidarietà, condannando fermamente gli insulti che ha subito e riconoscendo l’alto valore civile, sociale e culturale del suo impegno contro il razzismo e l’antisemitismo”.

L'Assise cittadina, dunque, si riunirà in seduta aperta lunedì 16 dicembre alle ore 21.30 presso la Biblioteca Leonardiana.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it